Riapre l’Orto dei Fuggiaschi a Pompei

Finalmente riapre al pubblico il celebre Orto dei Fuggiaschi, chiuso per alcuni mesi per necessari lavori di restaurazione, dal 7 Novembre è di nuovo accessibile.

Cosa rappresenta: l’ Orto dei Fuggiaschi è un giardino adibito a vigneto e deve il suo nome al rinvenimento nel 1961 di ben 13 persone sepolte da cenere e lapilli mentre tentavano la fuga dalla catastrofica eruzione del Vesuvio nel 79 d.C.. Di queste persone sono stati effettuati dei calchi in gesso grazie al metodo utilizzato per la prima volta nell’800 dall’archeologo Giuseppe Fiorelli; il metodo consiste nel versare gesso liquido nelle cavità vuote lasciate dai corpi fra cenere e lapilli solidificati.

Oggi i calchi in gesso sono stati posati su uno strato di cenere in modo da rendere più realistica l’ambientazione.