Napoli, Riti e Misteri

La Napoli sotterranea rappresenta uno dei luoghi più affascinanti e ricchi di mistero del mondo. Nel ventre della città ci sono passaggi segreti, cisterne, catacombe, acquedotti, per una superficie complessiva che supera i 600mila metri quadrati.

LE CATACOMBE

I numerosi cimiteri sotterranei di Napoli si sviluppano soprattutto alle falde dei Colli Aminei e nel quartiere Sanità-Vergini, definito tradizionalmente “La Valle dei Morti”.

Questi siti furono scelti soprattutto per la buona qualità del tufo, che dava la possibilità di scavare ampie gallerie per ottenere materiale edile o cisterne per l’approvvigionamento idrico.

Tra le antiche catacombe presenti nel sottosuolo partenopeo ci sono quelle di San Gaudioso, ma di certo quella più nota ed imponente è la catacomba di San Gennaro, che si distingue dalle altre per gli splendidi ed antichissimi affreschi e mosaici.

LA CHIESA DELLE ANIME DEL PURGATORIO

Nel cuore del Decumano Maggiore, nel caos della vita quotidiana del quartiere, si erge maestosa ed inconfondibile la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco.

Un ‘associazione umanitaria dedita all’assistenza dei malati, dei poveri e delle donne in difficoltà.

I lavori furono affidati a Cosimo Fanzago, ma in realtà l’opera fu il risultato di una collaborazione tra grandi scultori.

Tra gli innumerevoli resti qui abbiamo un teschio coperto da un velo da sposa……….

IL CIMITERO DI FONTANELLE