Ercolano

Gli affreschi, i mosaici, i tetti delle case, sono magnificamente conservati.

Meno popolare di Pompei, solo perché dissotterrata molti anni dopo. Oltre alla città sepolta da una coltre di fango nel 79 d.C., è possibile visitare la Villa dei Papiri. Recente scavo di Ercolano e nota per la sua notevole biblioteca, contenente 2000 papiri per lo più greci, perfettamente leggibili, oggi conservati presso la Biblioteca Nazionale di Napoli; appartenuta al suocero di Giulio Cesare, Lucio Calpurnio Pisone, la biblioteca è una vera rassegna della filosofia greca da Epicuro a Filodemo di Gadara. La villa, larga quanto tre campi di calcio, è per lo più ancora da scavare.

Orari d’ingresso e periodi d’apertura:
Dal 1 Novembre al 31 Marzo 8.30 -17.00 (ultimo ingresso ore 15.30)
Dal 1 Aprile al 31 Ottobre 8.30 -19.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
Biglietti:
Validità 1 giorno
Intero: € 11,00
Ridotto: € 5,00
Accesso a 5 siti: (Ercolano, Pompei, Oplonti, Stabia, Boscoreale)
Intero: € 18,00
Ridotto: € 9,00

Come si raggiunge:
Treno: Prendere il treno della Circumvesuviana: linea Napoli-Sorrento (fermata Ercolano Scavi)
In auto: autostrada A3 Napoli-Salerno (uscita Ercolano)