Città di Napoli

Napoli offre al turista infinite opportunità di arricchimento culturalema anche di svago e divertimento. Si può iniziare un giro da quello che è stato definito un Museo a cielo aperto, ideale punto di partenza, costituito da piazza Plebiscito che offre un incredibile panorama sul golfo di Napoli e il Vesuvio. Qui sorge la Basilica di S.Francesco e Paola, prospiciente alla Basilica è Palazzo Reale.

Da qui attraversando Piazza Trieste e Trento si giunge al Teatro San Carlo uno dei teatri più famosi del mondo. Proprio di fronte al Teatro si erge una delle facciate della Galleria Nazionale Umberto I con la sua bellissima cupola in vetro. La principale destinazione della galleria è sempre stata di tipo commerciale, considerato che ospita al suo interno negozi, boutique e caffè alla moda ma anche prima sala cinematografa della città.

A questo punto è d’obbligo percorrere la panoramica via Partenope dalla quale si può ammirare una conturbante veduta della collina di Posillipo e della Villa Comunale che ospita l’importante Stazione Zoologica. Durane il periodo natalizio non si può non percorrere Via San Gregorio Armeno che si anima grazie alle botteghe artigiane sfavillanti di ornamenti festivi. A due passi da qui vi è il Duomo dove vi è la Cappella del Tesoro di San Gennaro, e dove speranze, attese, tensioni e invocazioni si susseguono tra i fedeli che assistono alla liquefazione del sangue di San Gennaro la prima domenica di Maggio e il 19 Settembre.
Non si può andar via da Napoli senza aver assaggiato un dolce tipico napoletano: la sfogliatella, la celebre pasticceria Scaturchio in piazza San Domenico, la prepara sia dolce che salata e poi durante il periodo natalizio da non perdere sono gli struffoli, palline fritte di pasta morbida imbevute d miele e cosparse di confetti colorati e canditi.

Da qui è facile raggiungere la Chiesa di Santa Chiara con il suo chiostro. Percorrendo Corso Vittorio Emanuele si può godere delle sorprese offerte dal panorama, il Corso infatti presenta vedute sul Vesuvio, sulla Costiera Amalfitana e sull’isola di Capri e conduce all’importante snodo ferroviario che è la stazione di Mergellina. Dopo questo estenuante tour che vi permette di visitare una parte di questa meravigliosa città, occorre rilassarsi un pò, magari al Gran Caffè Gambrinus, uno dei locali storici d’Italia, ove tanta arte, letteratura e storia hanno visto la luce e dove è possibile sorseggiare amabilmente drink preparati con assoluta professionalità. Se preferite, potete scegliere tra vino e stuzzichini, dato che recentemente sono fiorite una serie di vinerie molto caratteristiche nel centro storico. Per suggellare la carrellata di tradizioni fin qui seguita, la pizza napoletana va gustata, e dove farlo meglio se non alla Pizzeria Di Matteo, dove anche Bill Clinton ha ceduto alla tentazione? Altre consigliate e di indubbia fama sono Trianon a Forcella e Brandi, mentre per i ristoranti tipici, dove gustare soprattutto pesce, si può optare per Mimì alla ferrovia.

Con la pancia piena ed i sensi soddisfatti dai gusti e sapori unici della cucina partenopea ci si può abbandonare alla calda notte di Napoli, magari scegliendo un movimentato disco bar, oppure una discoteca convenzionale, anche se un po’ decentrata. Il tutto per assaporare a pieno Napoli.

Come si Raggiunge:
Dal Campeggio è molto semplice a 200 mt c’è la fermata della “circumvesuviana ” con un treno diretto a Napoli ogni  30 min. Il terno ferma in pieno centro e il tempo di percorrenza è di circa mezz’ora.